CHI SIAMO







BANDI



FORMAZIONE







ZERO - CONCORSO


PROGETTI / ATTIVITA'







SERVIZI











EVENTI





CONTATTI


ZERO  
     
 

          

 

 

 


Al termine della tappa romana della retrospettiva a lui dedicata, l’Artista ha voluto ringraziare il suo pubblico e dargli appuntamento alla prossima città. Perché la Mostra continua…

 

In Mostra i Migliori Anni Della Nostra Vita!

 

L' attaccamento alla mia persona. La netta condivisione del mio pensiero. L'ostinata perseveranza nel condividere il percorso. Nel farlo vostro. Corredandolo con le vostre preziose intuizioni. Regole e modalità. Tutto questo vostro "credere" ha dato un senso definitivo ed affascinante ad un rapporto che resiste, ormai, a qualunque mutamento o perplessità. “In Mostra siamo noi”, coesi e saldi. Convinti e spavaldi. Provati…ma soddisfatti. Abbiamo fatto sfoggio di una semplicità disarmante. Di musica e chilometri. Di bivacchi e confidenze. Di un'armonia sudata, meritata e goduta. Mentre il tempo sfrondava qualche tenera promessa... e qualcuno forse non é riuscito a superare un brutto temporale. Ci siamo rivisti, eccome. Abbiamo sospirato, ma con gioia ed ironia. I volti trasformati, sì. Ma con rispetto. Tanto che quel sorriso si farebbe riconoscere ancora oggi: anche al buio!

 

Grazie per Zerolandia. Per tutte le mie provocazioni. Per avermi permesso di osare. Di credere in me. Di maturare. E di liberarmi del peso assurdo e inaccettabile del "Dubbio" di alcuni, che bazzicano ancora i margini dell’esistenza per paura di contagiarsi d’Amore.Grazie per avermi ispirato. Per essere dentro le mie canzoni con le vostre storie dolci e dolorose. Grazie a nome delle mie maschere. Del beauty-case che mi mise al sicuro dalle scomode etichette e dalla monotonia di una scrivania troppo angusta per me. Grazie alla mia Roma che continua ad accogliere i miei amici con stile impeccabile e grande partecipazione. Infine, grazie per Fonopòli. Un'idea troppo geniale perché i signori del potere ne potessero comprendere il senso e la lungimiranza. Pazienza, noi guardiamo avanti.

 

Un’esperienza davvero densa di emozioni e meraviglia, anche per me. Siete stati preziosi al cuore. Alla mente. Ma più di tutto all'anima. Che se si ammala... non canta più. Non si trucca più. Non stupisce più nessuno e muore. Viva te. Viva la musica. La vita. Il carrozzone. E viva pure Renato che non accettò mai di inginocchiarsi di fronte alla mediocrità! Arrivederci ai prossimi appuntamenti. Non fatevi trovare impreparati. Vivete e annotate…osservate e arricchitevi…sbagliate e non pentitevi…incontrate e raccontatevi… Che il silenzio non ha mai abitato qui!

 

 


 



 
     

Associazione Culturale Fonopoli - Via Monza, 10 - 00182 Roma Tel/Fax 06/42013154 P.IVA 04445341003